9 giugno, Commento al vangelo di oggi – dal Calendario del Patrono d’Italia, EBF Milano

Pubblicato giorno 8 giugno 2021 - ARTICOLI DEL BLOG, Il Vangelo di oggi

il vangelo di oggi
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Non crediate che io sia venuto ad abolire la legge o i profeti;

non sono venuto ad abolire, ma a dare compimento

 

La pasta che il Signore vuole far lievitare in noi è tutta la storia della salvezza.

Fin dalla creazione tutto è stato pensato e desiderato in lui e in vista di lui per la salvezza dell’uomo. Il primo compimento che Gesù dà alla storia santa dell’antico testamento è quello della sua carne: «Quando venne la pienezza del tempo, Dio mandò il suo Figlio, nato sotto la legge per riscattare coloro che erano sotto la legge…».

Nella sua carne benedetta la legge dell’amore ha trovato compimento e così pure tutte le parole dei profeti: ora esse esprimono il volto e la voce di Dio nel volto e nella voce di Gesù. Ogni volta che noi leggiamo la parola di Dio, noi leggiamo Cristo e, a partire da Cristo, possiamo leggere e comprendere noi stessi.

Condividi su:   Facebook Twitter Google