“Hai fede senza una speranza?” Lasciarsi interrogare dai tempi a partire da una poesia di Chesterton

Pubblicato giorno 23 marzo 2020 - ARTICOLI DEL BLOG, Briciole di pensieri

DSC_2246
Condividi su:   Facebook Twitter Google

“La notte sarà tre volte più buia su di te e il cielo diventerà un manto d’acciaio. Sai provar gioia senza un motivo, dimmi, hai fede senza una speranza?”. Così parla la Madonna in un testo poetico di Chesterton, osando fare tabula rasa di chi, nel momento della paura, riduce la speranza alla logica di chi si aspetta da Dio la stessa voce degli oroscopi.

La notte è il momento che vivo peggio, perché – si sa – i pensieri cupi lievitano a dismisura: tutto nasce dalla preoccupazione per i miei cari e dalla nuda fragilità a cui ci espone questo contagio. Al buio la paura si scatena in modo più incontrollato, faccio fatica a pregare perché s’insiunano le preoccupazioni, le tentazioni dettate dall’ansia di tutto ciò che non è sotto controllo. Il buio è la prova che stiamo passando, l’incognita di una situazione che è oscura quanto a soluzioni e previsioni. CONTINUA A LEGGERE