Novena dell’Immacolata – 7 dicembre, Donna in cammino

Pubblicato giorno 7 dicembre 2019 - ARTICOLI DEL BLOG, La preghiera, Novene

imma
Condividi su:   Facebook Twitter Google

7 dicembre

DONNA IN CAMMINO

 

 

“Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio”

 

 

Oggi è la festa dell’Immacolata Concezione della Vergine Maria.

Il Vangelo ci racconta la sua chiamata. E salta subito all’occhio la rassicurazione che tutti vorremmo sentirci rivolgere: “Non temere, perché hai trovato grazia presso Dio”.

Non temere, cioè “Non avere paura”.

Ma proprio perché conosciamo a memoria questo vangelo sappiamo anche che, paradossalmente, da questo momento in poi Maria si ritroverà davanti a tante difficoltà e problemi. Eppure l’angelo le aveva detto che aveva “trovato grazia presso Dio”.

Allora perché tutte queste “dis-grazie”?

Perché fare la volontà di Dio non significa non avere problemi, ma ricordarsi che nonostante i problemi stiamo scrivendo una storia che ha un senso, che ha uno scopo, che ha un finale per cui vale la pena vivere. Anzi, dovremmo dire che proprio attraverso questi problemi, questa storia poi si rivela come una storia di Grazia.

Certamente è difficile da comprendere, ma non conosciamo altre strade se non quella di tentare di vivere così, cioè affrontando tutto quello che ci viene posto dinanzi. E forse scopriremo alla fine che l’angelo aveva ragione anche per noi.

Dire di a Dio significa dover affrontare un viaggio faticoso. Ma a certe mète si arriva solo viaggiando. Il cristiano è uno che sa di non essere solo in questo viaggio. Cammina sicuro, sapendo che davanti a sé ci sono ancora le tracce fresche di chi si è fidato, come quelle di Maria.

(don Luigi Maria Epicoco)

 

Preghiamo Maria

 

Vergine Immacolata!

La potenza dell’amore di Dio,
che ti ha preservata dal peccato originale,
per tua intercessione liberi l’umanità

da ogni schiavitù spirituale e materiale
e faccia vincere, nei cuori e negli avvenimenti,

il disegno di salvezza di Dio.
Fa’ che anche in noi, tuoi figli,

la grazia prevalga sull’orgoglio
e possiamo diventare misericordiosi
come è misericordioso il nostro Padre celeste.
In questo tempo che ci conduce
alla festa del Natale di Gesù,
insegnaci ad andare controcorrente:
a spogliarci, ad abbassarci, a donarci,

ad ascoltare, a fare silenzio,
a decentrarci da noi stessi,
per lasciare spazio alla bellezza di Dio,

fonte della vera gioia.
O Madre nostra Immacolata, prega per noi!

(papa Francesco)