Parla pure che non ti sento. Schermi di autodifesa – Omelia di p. Gaetano Piccolo SJ per la IV domenica anno B

Pubblicato giorno 29 gennaio 2021 - ARTICOLI DEL BLOG, Omelie di p. Gaetano Piccolo SJ

Gaetano
Condividi su:   Facebook Twitter Google

 

«Dalla preghiera impara

da dove tu puoi ricevere

ciò che vuoi avere».

Sant’Agostino, La correzione e la grazia, III,5

Il rischio della distanza

A causa della pandemia si è sviluppato tra le comunità parrocchiali un frequente uso della comunicazione digitale. In particolare, nei mesi iniziali di confinamento ci si è attrezzati per trasmettere anche la Santa Messa. Siamo venuti così a trovarci davanti a un nuovo fenomeno: le persone tendono a preferire questa modalità a distanza per partecipare all’Eucaristia. Occorre ricordare però che qualora non ci fossero reali impedimenti alla presenza fisica nel luogo dove si celebra, i fedeli sono invitati a partecipare in presenza alla celebrazione pur con tutte le dovute e necessarie precauzioni.

Fatte salve quelle situazioni in cui è impossibile recarsi in parrocchia, guardare la celebrazione da uno schermo, ci rende per lo più spettatori. È come se ci fosse da una parte una comunità che celebra e dall’altra qualcuno che guarda dall’esterno. Effettivamente stiamo assistendo al fenomeno di comunità sempre più ipocondriache. CONTINUA A LEGGERE
Leggersi dentro

  • Ti lasci mettere in crisi dalla Parola di Dio?
  • In quali aspetti della tua vita il Signore ti sta chiamando alla conversione?