Stare là dove non avrei voluto. Accogliere i misteriosi movimenti dello Spirito – Omelia di p. Gaetano Piccolo SJ per la I domenica di Q anno B

Pubblicato giorno 19 febbraio 2021 - ARTICOLI DEL BLOG, Omelie di p. Gaetano Piccolo SJ

Gaetano
Condividi su:   Facebook Twitter Google

 

Gen 9,8-15   Sal 24   1Pt 3,18-22   Mc 1,12-15

«Perciò, fratelli, vegliamo e preghiamo per non entrare in tentazioni che non siamo in grado di sostenere, o perché in quelle in cui dovremo entrare ci sia data la via d’uscita per sopportarle o la sopportazione per uscirne».

Sant’Agostino, Discorso 223/E, 1

L’inatteso

La vita ci mette talvolta davanti a situazioni inattese, non cercate, ma inevitabili, che molte volte non dipendono da noi e che ci permettono provvidenzialmente, per quanto dolorosamente, di guardarci dentro. È come se accidentalmente ci trovassimo a passare davanti a una vetrina o a uno specchio che ci rimanda un’immagine di noi a cui non stavamo prestando attenzione. Presi dall’ordinarietà, non ci accorgiamo più di dove stiamo andando. La sventura, l’incidente, l’imprevisto interrompono quel tempo ordinario e ci fanno entrare dentro quella che anche metaforicamente chiameremmo una quaresima.

Mozioni spirituali

Forse proprio in questa prospettiva, il passo del Vangelo che apre questo cammino di quaresima ci presenta una situazione inattesa: Gesù è spinto nel deserto. CONTINUA A LEGGERE
Leggersi dentro

  • Come vivi i momenti di deserto, di prova, di solitudine?
  • In che modo puoi prenderti cura della tua interiorità in questo tempo quaresimale?