30 agosto, Commento al vangelo di oggi – dal Calendario del Patrono d’Italia, EBF Milano

Pubblicato giorno 30 agosto 2020 - ARTICOLI DEL BLOG, Il Vangelo di oggi

il vangelo di oggi
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Tu mi sei di scandalo,

perché non pensi secondo Dio,

ma secondo gli uomini!

 

 

I pensieri guidano la nostra vita, condizionano le nostre scelte, ciò che diciamo e facciamo.

Come radici nascoste a chi può vedere solo l’albero, ne condizionano i frutti proprio in base al terreno, umano o divino, nel quale esse affondano. Spesso, nella scrittura, pensiero umano e pensiero divino sono in antitesi, come se non potessero mai coincidere, almeno immediatamente. Se il pensiero di Dio può comprendere il nostro, non può darsi il contrario. Il salto non è mai colmabile da noi, se non accogliendo la rivelazione sempre sorprendente di Dio.

Pietro non pensa il male per il suo Signore, ma pensa un bene che tale non è. Più che tra bene e male, anche i nostri pensieri devono discernere tra un bene reale e uno apparente.

Cosa impossibile, se non nell’ascolto profondo della sua parola.