6 settembre, Commento al vangelo di oggi – dal Calendario del Patrono d’Italia, EBF Milano

Pubblicato giorno 6 settembre 2020 - ARTICOLI DEL BLOG, Il Vangelo di oggi

il vangelo di oggi
Condividi su:   Facebook Twitter Google

In verità vi dico: se due di voi sopra la terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà.

Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro

 

 

È necessario accordarsi tra noi per poterci rivolgere al Padre e domandargli fiduciosamente qualunque cosa: ma cosa significa ‘accordarsi’?

Un accordo musicale è formato da diverse note che, suonate insieme, creano un suono bello, pieno e armonico. L’armonia tra gli uomini rimane però solo un sogno se non c’è Gesù in mezzo a noi, se non ci si riunisce nel suo nome. Gesù infatti è il figlio dell’uomo e figlio di Dio, il vero e definitivo mediatore, colui che conosce il Padre e la sua volontà e che ci ha amato totalmente. La totalità del suo amore ci dona e prepara la totalità di ogni altro bene possibile, che noi desideriamo e che vorremmo chiedere, pur non sapendo neppure trovare le parole o non essendo consapevoli di quali siano in realtà i nostri desideri più veri e profondi.