7 luglio, Commento al vangelo di oggi – dal Calendario del Patrono d’Italia, EBF Milano

Pubblicato giorno 7 luglio 2020 - ARTICOLI DEL BLOG, Il Vangelo di oggi

il vangelo di oggi
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Gesù percorreva le città e i villaggi, annunciando il vangelo del regno e guarendo ogni malattia.

Vedendo le folle, ne sentì compassione. Allora disse ai suoi discepoli: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe!»

 

 

La missione della Chiesa è la stessa missione di Gesù e nasce dall’unico amore del Padre, dalla sua compassione per noi.

Per questo è necessario che i discepoli preghino il signore della messe, cioè vivano in comunione profonda con lui, che è la sorgente dell’annuncio del Regno e della cura nei confronti dell’uomo.

Parola e gesto, buona notizia e misericordia, non l’una senza l’altra: ciò che Gesù ha detto e ha fatto è quanto i discepoli sono chiamati a dire e a fare, diffondendo nello spazio e nel tempo la misericordia del Padre.