8 settembre, Commento al vangelo di oggi – dal Calendario del Patrono d’Italia, EBF Milano

Pubblicato giorno 8 settembre 2020 - ARTICOLI DEL BLOG, Il Vangelo di oggi

il vangelo di oggi
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Ecco che gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito santo.

Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati»

 

 

Giuseppe è capace di accogliere la salvezza e di aprirsi alla novità sconvolgente che Dio gli annuncia. È un discendente di Davide e ricorda gli episodi della storia della salvezza in cui il Signore si manifesta per annunciare qualcosa di nuovo, il suo intervento nella vita delle persone. Ora, però, il piano della salvezza raggiunge il culmine, la storia si concentra nella venuta dell’unico salvatore, e Giuseppe e Maria sono chiamati a dire il loro sì.

La festa della natività di Maria ci aiuta a ricordare la lunga preparazione per l’avvento del Salvatore: nel passare delle umane generazioni cresce l’attesa del messia, colui che «salverà il suo popolo dai suoi peccati».

Chiediamo allo Spirito santo di renderci ogni giorno un po’ più simili a Maria e a Giuseppe nell’accogliere Gesù.